Claudio Magnani - Masp-Gmns

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gallerie > Personali > Claudio Magnani


Claudio Magnani









Peschereccio viareggino S. Anna 3
Epoca attuale scala 1:25

Per  questo modello presento sia le foto dello stesso che della barca vera, ciò per sottolineare l'importanza di avere ,quando possibile, una buona documentazione fotografica.
Il S. Anna 3 è costruito, tradizionalmente, ad ordinate e fasciame.
Le sovrastrutture, come d' uso, sono costruite in legno, ottone, alluminio e quanto altro risulti utile ad ottenere il risultato voluto.
Nulla viene dagli acessori comunemente presenti in commercio;
L' invecchiamento è ottenuto con tecniche imparate dagli amici plastimodellisti e con la attenta osservazione delle fotografie.
Per quanto riguarda la collocazione rispetto al regolamento della Federazione Nazionale navimodel, il modello dovrebbe rientrare nella classe C3A ( Diorami ).

Pirocorvetta corazzata   Terribile 1860
Disegni F. Gay ed.A.N.B.
Scala 1/100

Il modello è rappresentato come era al tempo del suo utilizzo come nave scuola cannonieri.
Costruzione tradizionale, ordinate e fasciame in due semiscafi uniti in seguito.
La terribile, costruita in Francia, insieme alla gemella Formidabile, per conto della Regia Marina,
fu la prima corazzata italiana.
Nata come batteria galleggiante, viste le buone qualità nautiche, venne classificata come Pirocorvetta  corazzata.
Partecipò alla battaglia di Lissa e finì la sua carriera come nave scuola.
Fu radiata nel 1903 dopo quarantenni di servizio.

Piroscafo N° 234 1919
disegni di cantiere ed A.N.B.
Scala 1/75

Come quasi tutti i miei modelli, anche questo è costruito ad ordinate e fasciame, in due semiscafi uniti successivamente.
Si tratta di una realizzazione particolare, che ricorda i vecchi modelli di cantiere, con grande profusione di legno lucido ed ottone brillante; viene privilegiato l' aspetto estetico, sacrificando una ricostruzione rigorosa di quello che poteva essere il vero aspetto di un piroscafo di quel periodo.
Come sempre niente accessori del commercio.

MAS 500 3^ serie
Disegni di cantiere ed, A.N.B.
Scala 1/35

Cantieri Baglietto di Varazze, entrato in servizio il 22-04-1941 radiato  01-07-1950
Modello ad ordinate e fasciame, semiscafi uniti in seguito. Nelle poche note di costruzione dei miei modelli, compare sempre la dicitura "semiscafi uniti in seguito", per chi non lo conoscesse già,
voglio dare una breve spiegazione di questo metodo di costruzione.
Si tratta di impostare i due semiscafi incollando le semiordinate su una lastra di compensato spesso la metà
Di quello che sarà lo spessore della chiglia, naturalmente bisognerà togliere quest'ultimo (spessore ) dalla mezzeria delle ordinate stesse. Il cantiere verrà fissato su una robusta tavola di legno e poi si fascerà come d'uso. Questo sistema è particolarmente adatto agli scafi delle navi moderne spesso lunghe e strette,per evitare che lo scheletro possa svirgolarsi, e solo se non si vuole usare il tradizionale pane e burro.
Dopo la fasciatura si uniranno i due semiscafi e si proseguirò come nel metodo tradizionale.

Ella Yawl Marconi epoca attuale
piano di cantiere Scala 1/20

Ordinate e fasciame semiscafi uniti in seguito.
Modello eseguito soprattutto basandosi su fotografie e rilevazioni dal vero.
Accessori dal commerci , quasi zero.




Torna all'indice generale

 
Torna ai contenuti | Torna al menu